Notte bianca al Real Casarea, tra Insuperabili e Walking Football

  • 29 settembre 2018
  • Simone Scala
  • Focus
  • 0
  • 1 Views

In tutta Europa, dal 23 al 30 settembre si è svolta la settimana europea del calcio e la Federazione Italiana ha scelto il Real Casarea, scuola calcio ospitante del centro tecnico federale territoriale in Campania, per svolgere la Notte Bianca dello Sport.

Notte bianca al Casarea

La manifestazione ha inizio con la proiezione sul maxischermo della gara Juventus-Napoli. Al centro sportivo si presentano tanti ospiti e la partita finisce 3-1 per i padroni di casa. Le tante attività che sono avvenute a susseguirsi hanno fatto dimenticare la partita agli ospiti.

Le attività degli Insuperabili

Subito dopo la gara, è il momento della presentazione della scuola calcio per i ragazzi diversamente abili, “Insuperabili”, ad assistere all’evento c’è anche il Responsabile Tecnico del centro tecnico federale a Casalnuovo, Antonio Ascione, che ha organizzato la grande serata.

L’evento inizia con un esercizio motorio e tecnico, poi i calci di rigore papà contro bambino ed infine la consegna dei gadget da parte del direttore Luigi Maione e la referente Barbara Cassandro, quest’ultimi insieme ai ragazzi del team e i loro allievi fanno una foto ricordo con il Responsabile Tecnico Antonio Ascione.

Il Walking Football

In contemporanea negli altri campi, i collaboratori della federazione spiegano ai gruppi 2010-2009-2007 delle società: Real Casarea, Palla al Centro e Atlético Portici, cos’è il “Walking Football” spiegandogli le regole e facendole metterle in pratica, dopodiché le tre società si sono sfidate in un triangolare. Dopo le partite, i papà e le mamme presenti si sono sfidati anche loro in un triangolare, ma praticando il “calcio camminato”, sport che in Inghilterra ha già 50 società che si dividono in vari campionati.

Calci di rigore e Nutella party

Nel frattempo, nell’altro campo c’è stata la partita tra i bimbi della categoria 2013-2014 e i loro papà, partita finita con i calci di rigore tra padre contro figlio. La cerimonia si conclude con il nutella party, momento più atteso per i più golosi. Una “Notte Bianca” senza nessun difetto, la Real Casarea ringrazia la Federazione Italiana.

a cura di Ferdinando Giordano

Condividi: